Spazio Aster
BACK Torna alla pagina precedente
Mostre a Milano | Frida Kahlo - Il Caos Dentro

TIZIANO E L’IMMAGINE DELLA DONNA
NEL CINQUECENTO VENEZIANO

Palazzo Reale, 23 febbraio-5 giugno 2022



Palazzo Reale apre il 2022 con una grande mostra dedicata all’immagine della donna nel Cinquecento nella pittura del grande maestro Tiziano e dei suoi celebri contemporanei quali Giorgione, Lotto, Palma il Vecchio, Veronese e Tintoretto. Circa un centinaio le opere esposte di cui 47 dipinti, 16 di Tiziano, molti dei quali in prestito dal Kunsthistorisches Museum di Vienna, cui si aggiungono sculture, oggetti di arte applicata come gioielli, una creazione omaggio di Roberto Capucci a Isabella d’Este (1994), libri e grafica.

L’esposizione aspira a riflettere sul ruolo dominante della donna nella pittura veneziana del XVI secolo, che non ha eguali nella storia della Repubblica o di altre aree della cultura europea del periodo. A partire dal volume di Rona Goffen Titian’s Women, pubblicato nel 1997, sono innumerevoli gli studi che si sono concentrati sull’universo femminile nel Rinascimento veneziano. Questa indagine non è tuttavia mai stata posta al centro di una mostra.
La struttura portante dell’esposizione affronta dunque un argomento eternamente valido ma anche completamente nuovo, presentando l’immagine femminile attraverso tutto l’ampio spettro delle tematiche possibili e nel contempo mettendo a confronto gli approcci artistici individuali tra Tiziano e gli altri pittori del tempo. A Venezia nel Cinquecento l’immagine della donna assume un ruolo unico e una importanza quale non si era mai vista prima nella storia della pittura. Da un lato vi è la presenza di Tiziano, con il suo interesse per la raffigurazione della donna nella sua tenera carnalità e sofisticata eleganza, e dall’altro il particolare status di cui le donne godevano nella società veneziana. Le spose veneziane esercitavano infatti diritti non comuni, quali il continuare a disporre della propria dote e il poterla distribuire tra i figli, dopo la morte del marito. Le donne non potevano partecipare alla vita politica o finanziaria, ma rivestivano certamente un ruolo importante nella presentazione dell’immagine legata al cerimoniale pubblico della sontuosa e potente Repubblica.
Contemporaneamente, si assiste a un grande incremento della letteratura sulla donna, con il rinnovato entusiasmo per il Canzoniere di Petrarca, per l’Arcadia di Jacopo Sannazzaro, per l’Orlando furioso di Ariosto da parte di importanti letterati come Pietro Aretino, Pietro Bembo, Giovanni Della Casa, Sperone Speroni e Baldassarre Castiglione.
Partendo dal tema del ritratto realistico di donne appartenenti a diverse classi sociali, passando a quello fortemente idealizzato delle così dette “belle veneziane” si incontrano via via celebri eroine e sante, fino ad arrivare alle divinità del mito e alle allegorie.
Sono analizzati anche l’abbigliamento e le acconciature femminili sfoggiate nei ritratti, sia reali che ideali, esaminando la moda contemporanea con la sua predilezione per tessuti sontuosi, perle e costosi gioielli.

Le otto sezioni della mostra
I. Prologo
II. Ritratti
III. Le belle veneziane
IV. Coppie
V. Eroine e sante
VI. Letterati e poetesse
VII. Venere e gli amori degli dei
VIII. Oltre il mito
IX. Allegoria della Sapienza

Orari
Martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica 10.00 – 19.30
Giovedì 10.00 – 22.30 ; Lunedì chiuso tranne 18 e 25 aprile 10.00 – 19.30

Info e prenotazioni: 02 20404175 info@spazioaster.it

MOSTRE A MILANO

SOTTO IL CIELO DI NUT. EGITTO DIVINO

Milano, Civico Museo Archeologico, 30 maggio – 8 maggio 2022

Facendo seguito alla precedente esposizione temporanea, Milano in Egitto (2017), intesa a mettere in luce l’Egitto multietnico e multiculturale dell’epoca greco-romana, la mostra vuole focalizzare l’attenzione sull’Egitto del periodo più classico nell’immaginario collettivo: il periodo faraonico. L’onnipresenza di una folta schiera di dèi nella vita degli antichi Egizi è un aspetto tra i più caratteristici, e unanimemente riconoscibile anche ad uno sguardo non ‘erudito’, dell’antica civiltà nilotica.

Orari
Aperto tutti i giorni escluso il lunedì dalle 9 alle 17.30

Info e prenotazioni: 02 20404175
Museo Archeologico di Milano, Corso Magenta 15, 20123 Milano
GUARDA LE NOSTRE PROPOSTE
TIZIANO E L’IMMAGINE DELLA DONNA NEL CINQUECENTO VENEZIANO
Palazzo Reale, 23 febbraio-5 giugno 2022
Aster gestisce il servizio ufficiale della mostra per le visite guidate e le attività didattiche

Questa mostra parla della donna dipinta da Tiziano e dai suoi contemporanei: di bellezza, eleganza e sensualità, e del ruolo tutto particolare che la loro rappresentazione acquistò nella Venezia del Cinquecento.
(Sylvia Ferino)


Servizi Educativi e di accompagnamento alla visita

Visita guidata per adulti (gruppi o singoli aggregati)
Storie di donne tra rappresentazione e realtà
Sempre son trascinata fuori di me dalla tempesta di vivere (Rinascimento Privato, Maria Bellonci) Donne che esprimono dignità, desiderio, spirito imprenditoriale e costruiscono una possibile prospettiva di emancipazione futura. La mostra ci aiuta a comprendere le molte sfaccettature di quelle “Signore” che da Venezia proposero un modello nuovo che Tiziano e gli altri grandi della pittura veneta hanno cominciato a riconoscere e delineare.
La visita per gli adulti, oltre a raccontare la storia e le storie, gli stili, le iconografie, la bellezza in tutte le sue sfaccettature, chiaramente potrà indugiare maggiormente anche sugli aspetti più direttamente legati alla sensualità e al desiderio nelle sue diverse declinazioni. Si potrà apprezzare il racconto psicologico di gesti e sguardi, ma anche quello più frivolo e sociale attraverso i dettagli di abiti, acconciature, gioielli. E poi si darà spazio al raffinato gioco che differenzia i ritratti più introspettivi da quelli di rappresentanza, le bellezze idealizzate da quelle più realistiche. Le opere in mostra permettono una immersione e una riflessione profonda sulla bellezza dell’arte e su quella della donna, per scoprire quanto intensamente questi due mondi siano interrelati.

COSTI:
BIGLIETTI
Ridotto gruppi € 12,00 a persona da 15 a 25 persone (guida e accompagnatori compresi) + prevendita € 2,00 per persona ;
Gratuità: 1 accompagnatore per ogni gruppo. Sistema di microfonaggio obbligatorio, incluso nel prezzo (auricolare non incluso)
VISITE GUIDATE
Gruppi € 110,00 visita guidata in italiano – € 130,00 visita guidata in inglese

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI: info@spazioaster.it T. 02 20404175 (lu-ve 9-13 / 14-17; sab 9-12

SOTTO IL CIELO DI NUT
Visita guidata
Conosciamo meglio l’affollato mondo delle divinità egizie, le loro caratteristiche e i loro cambiamenti nel tempo e proviamo a capire l’origine del loro particolare aspetto zoomorfo. Visitando la mostra parleremo inoltre di miti, culto funerario, magia e cultura materiale dell’uomo egizio, il “più religioso tra gli uomini del suo tempo” come lo definì Erodoto. Tra reperti di grande importanza verrete coivolti in un mondo a noi lontano ma intrigante e affascinante.

COSTI:
Biglietto di ingresso: 5€ cad. intero / 3€ cad. ridotto (18-25 anni; oltre il 65° anno di età).
Visita guidata: 1h - 110 € a gruppo (max 25 persone)


Campus di Natale e Compleanno in Museo

Campus di Natale e Compleanno in Museo

Mostre a Milano

Mostre a Milano

Cenacolo & Leonardo a Milano

Cenacolo Vinciano

Mostre in Lombardia

Mostre in Lombardia

Museo Archeologico Milano/San Maurizio

Mostre a Milano | Sotto il cielo di Nuit

Pinacoteca di Brera, del Castello, Ambrosiana

Pinacoteca di Brera

Castello Sforzesco / Museo della Preistoria

Castello Sforzesco / Museo della Preistoria

Visite guidate a Milano

Itinerari a Milano

Visite guidate a Verona, Lago di Garda e Brescia

Visite guidate a Verona, Lago di Garda e Brescia

Musei Civici di Varese

Musei Civici di Varese

Palazzo Gonzaga Guerrieri a Volta Mantovana

Palazzo Gonzaga Guerrieri a Volta Mantovana

Museo Archeologico di Mantova e Cavriana

Museo Archeologico di Mantova e Cavriana

Giardino Giusti a Verona

Giardino Giusti a Verona

Museo Archeologico di Bologna

Museo Archeologico di Bologna

Musei Civici Como

Musei Civici Como